Fate l’amore con lo chef

Fate l’amore con lo chef

Chef Rubio: sogno erotico delle single italiane

Fate l’amore con il sapore” recita una famosa pubblicità, ma visti i tempi che corrono e la bufera mediatica che in tv propone oltre ad ottimi piatti, gustosi chef che li preparano, è il caso di dire: fate l’amore con lo chef! È infatti emerso dal sondaggio di Speed Vacanze che lo chef rappresenta il sogno erotico, non troppo nascosto, delle donne single italiane.
Le 1.000 single che hanno partecipato al sondaggio del tour operator, risultano essere donne estremamente concrete e dai gusti decisi in quanto, con il 47% delle preferenze, eleggono Gabriele Rubini – alias Chef Rubio – a sogno erotico per eccellenza.

Non ancora trentenne, accento romano, baffi alla Dalì, un fisico atletico da ex rugbista ricoperto di tatuaggi e un diploma da Chef della scuola di cucina più importante d’Italia, quella di Gualtiero Marchesi: c’è altro da aggiungere? Si.
Lanciato dalla trasmissione televisiva “Unti e bisunti” nata dall’indole di questo chef, ne rispecchia infatti le caratteristiche: verace, concreto e provocatore; chef Rubio nell’arco di un’estate è riuscito a conquistare indistintamente uomini e donne. Piace a lei per la sua fisicità spavalda come il suo essere, e a lui perché si mostra in tutto il suo lato “animale”; piace a tutti perché ha riscoperto un’idea di cucina lontana da studi televisivi patinati e vicina alla gente, in strada, vicina all’uomo comune che compra il pesce al mercato e mangia con le mani. Se poi a questo aggiungiamo un fisico atletico e un look da hipster, beh, il suo primo posto in questa classifica decretata dalle single italiane è ampiamente giustificato.

Al secondo posto, il fascino maturo e classico di Carlo Cracco raggiunge il 30% dei consensi. Venuto alla ribalta grazie al format televisivo Masterchef, Cracco vanta in realtà una carriera e un posto di rilievo nella wall of fame della gastronomia italiana. Sguardo intenso, barba incolta e capelli lunghi completano il look di questo chef che conquista con la sua riservatezza e le sue poche parole, che lasciano immaginare un mondo misterioso agli occhi sognanti di chi lo ammira.

Fisico meno prestante dei precedenti, sorrisi in abbondanza e genuinità casereccia, queste sono le caratteristiche che conquistano dello chef Alessandro Borghese, che si aggiudica il terzo posto con una percentuale del 23%. Un’aria sempre un po’ stralunata data dalla pettinatura scapigliata e gli occhialetti da intellettuale, Alessandro Borghese, figlio d’arte, incarna la figura del ragazzo della porta accanto con un pizzico di pepe che non guasta mai. Del resto non a tutti piacciono particolarità e mistero, c’è anche chi si “accontenta” di una sempre affascinante semplicità!

Post Author: Ristoranti d'Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *