A spasso nella città eterna

A spasso nella città eterna

Camminare per le vie di una metropoli moderna, entrando ed uscendo dalle boutique più prestigiose o da piccole botteghe di artigiani e improvvisamente sentirsi catapultati in un’antica atmosfera intrisa di storia, è sicuramente una sensazione comune a chi ha visitato Roma, capitale ricca di mistero e di angoli da scoprire.

La presenza di innumerevoli monumenti, piazze e fontane suggerisce itinerari inaspettati alla ricerca di testimonianze di un passato ancora attuale. E così avvolti dai colori della Roma crepuscolare potreste intraprendere un suggestivo percorso alle luci del tramonto. Partite da piazza Campo dei Fiori, storico scenario della morte sul rogo di Giordano Bruno, come testimonia la statua che domina il centro del foro. E’ sorprendente come questo particolare angolo di città si trasformi da mercato all’aperto di giorno a centro nevralgico della movida romana di sera. Difatti la frequentazione dei tanti giovani, soprattutto durante la bella stagione, caratterizza la particolare vivacità della piazza.

Dopo aver attraversato corso Vittorio Emanuele II raggiungete Piazza Navona. Qui, a recitare il ruolo da protagonista è senz’altro la fontana dei “Quattro Fiumi”, indiscusso capolavoro del Bernini.

A questo punto del nostro tragitto, se la stanchezza inizia ad appesantire un pò le gambe, è possibile fermarsi e trovare ristoro gustando una buona pizza in una delle numerose pizzerie roma. Infatti Piazza Navona, dimora preferita da numerosi artisti di strada di giorno, offre un’ampia scelta di bar all’aperto e ristoranti alla sera. Senza dubbio rappresenta un punto di ritrovo per i romani durante tutto l’anno. Dall’8 di dicembre all’Epifania, per esempio, la piazza si anima dei colori e dei profumi tipici del mercato di presepi e dolciumi allestito in occasione del Natale.

Continuando la nostra passeggiata giungete alla Piazza della Rotonda dominata dal Pantheon, tempio di tutti gli dei, senza finestre ma illuminato da un’unica apertura, E qui ancora una volta Roma non perde l’occasione di dimostrare come, tra le sue mura, la forza del passato sia riuscita ad annullare il trascorrere dei secoli integrandosi con le continue trasformazioni della modernità.

Come ultima tappa, ma non per fascino e importanza, raggiungete Piazza di Spagna. La maestosa scala di Trinità dei Monti, l’omonima chiesa che la sovrasta e la Fontana della Barcaccia alla sua base, ci regalano una delle migliori espressioni della grande arte che ha reso unica la città eterna per tutto il mondo.

Post Author: Ristoranti d'Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *